Ambulatorio veterinario Dott.ssa Romanini - Salsomaggiore Terme - Parma

Borragine (Borago officinalis) - http://luirig.altervista.org - Picture by Andrea MoroPianta perenne che può essere coltivata come annuale. Il fusto è eretto alto anche 30-60 cm, con foglie, di colore verde scuro, lanceolate o ovate ondulate ai margini e ricoperte di una folta e ispida peluria; hanno un sapore acidulo che ricorda quello del cetriolo. I fiori sono riuniti in una infiorescenza apicale racemosa (a grappolo); hanno 5 petali disposti a stella e sono di colore azzurro intenso, fioriscono da aprile a novembre. I frutti sono quattro acheni che rimangono dentro al calice che si chiude. Pianta originaria del bacino del mediterraneo nella sua parte orientale; è naturalizzata in Italia dove cresce spontanea dalla pianura al limite dei 1000 m. Il nome deriva dal latino borra che indica un tessuto di lana ruvida, per l'abbondanza di peli ispidi sulle foglie; Plinio ne esaltava le peculiarità per le sua caratteristiche medicinali. In cucina si utilizzano le foglie, lessate per ridurre l'impatto ispido dei peli,  per ottenere ripieni e frittate. 

http://luirig.altervista.org - Picture by Andrea Moro

Le foglie giovani possono esser utilizzate crude in insalata mentre i fiori si utilizzano anche per decorare i piatti.Borragine (Borago officinalis) - http://luirig.altervista.org - Picture by Andrea Moro

 

 

 

 http://luirig.altervista.org - Picture by Andrea Moro

 

 

ZUPPA DI BORRAGINE

Ingredienti per 4 persone:

150 gr di borragine

300 gr di foglie di lattuga

1 cipollina

3 uova intere

50 gr di parmigiano

1,5 lt di brodo vegetale

olio, sale e pepe


Scottate in acqua bollente la borragine e le foglie di lattuga, scolatele, asciugatele e tritatele finemente. Tritate finemente 1 cipollina e fate appassire a fuoco lento usando qualche cucchiaiata d'olio. Unite le verdure lessate, salate, pepate, e fate cuocere per 30 minuti. Sbattete poi le uova intere unendovi il parmigiano e le verdure cotte, rimescolando in modo da ammalgamare bene tutti gli ingredienti. Versate poi il composto in una pirofila unta d'olio e ponetelo a cuocere nel forno. Lasciatelo raffreddare e tagliatelo a listarelle. Portate ad ebollizione il brodo di carne, unite le listarelle e riportate di nuovo ad ebollizione. Levate la zuppa dal fuoco e servitela in tavola con una grattata di parmigiano e, volendo, con qualche fetta di pane abbrustolito  sfregato appena con uno spicchio d'aglio.

 

Questo sito utilizza i cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.