Ambulatorio veterinario Dott.ssa Romanini - Salsomaggiore Terme - Parma

Prevenzione  -  VaccinazioniPer chi non vuole avere dei cuccioli dal proprio animale, è consigliabile che si provveda alla sterilizzazione. Questo significa che gli organi riproduttivi vengono rimossi chirurgicamente. Questa comune procedura viene effettuata in anestesia generale. Molti animali vengono sterilizzati per evitare cucciolate indesiderate. La rimozione degli organi riproduttivi può avere anche dei vantaggi sulla salute; si evita l'incidenza di disturbi uterini, di tumori ovarici e si riduce il rischio di tumori mammari, specialmente se la sterilizzazione viene eseguita precocemente; nei maschi si evitano, invece, i problemi alla prostata e i tumori al testicolo.

Nei gatti (sia maschi che femmine) la sterilizzazione chirurgica effettuata in età giovanile (5-6 mesi circa) ostacola l'apparizione del comportamento di marcatura con le urine. La sterilizzazione chirurgica dei cani di sesso femminile costituisce una prevenzione efficace dei tumori alla mammella, all'utero ed alle ovaie

A casa

Chiedete subito informazioni al veterinario sulla sterilizzazione, non appena arriva il vostro nuovo cucciolo. Come regola generale, le femmine dovrebbero essere sterilizzate intorno ai 6 mesi e i maschi castrati in qualsiasi momento dopo la discesa dei testicoli nello scroto. È possibile anche la sterilizzazione chirurgica dei soggetti di sesso maschile. In alcuni soggetti viene consigliata la castrazione per ridurre l'aggressività legata al testosterone (è disponibile un farmaco che, iniettato sotto cute, è in grado di produrre gli stessi effetti della castrazione per un periodo di circa 6 mesi ed è reversibile). La castrazione nel cane maschio diviene indispensabile solo nell'ambito della terapia di alcune patologie prostatiche o tumorali; inoltre è altamente consigliata nei casi di ritenzione testicolare in addome. Questa anomalia infatti, se non corretta, aumenta molto rischio di sviluppare una forma tumorale del testicolo interessato.



Dal veterinario

Il veterinario vi spiegherà tutto circa le modalità dell'intervento e i tempi di recupero dell'animale e si assicurerà che sia perfettamente sano, prima di sottoporlo ad intervento chirurgico.

 

 

 

 

 

Alimentazione

Dopo ogni intervento chirurgico, il vostro animale ha bisogno di un alimento che fornisca energia. Il veterinario consiglierà l'alimento adatto alla convalescenza.
Esistono prodotti che possono essere somministrati grazie anche all'utilizzo di sonde o siringhe qualora l'animale non fosse in grado di alimentarsi da solo e che, grazie alla loro specifica formulazione, consentono un recupero in tempi più brevi, aiutando il suo organismo a reagire allo stress o alla malattia.
Questo sito utilizza i cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.