Belladonna (Atropa Belladonna)La Belladonna, nome scientifico  Atropa belladonna, è una pianta erbacea perenne appartenente, come il pomodoro e la patata, alla famiglia delle Solanaceae.

Belladonna è il nome comune dato alla pianta e deriverebbe dall’uso cosmetico che ne facevano le donne del Rinascimento, le quali la utilizzavano per migliorare il colorito del viso e soprattutto per dilatare le pupille allo scopo di rendere lo sguardo più luminoso ed ammaliante. Proprio le pupille dilatate sono una caratteristica particolare delle patologie del tipo omeopatico Belladonna, e sono la conseguenza di un’ipereccitabilità del sistema nervoso.

Omeopaticamente la Belladonna viene utilizzata con moderazione come rimedio per patologie gravi, ma è impiegata più spesso nel trattamento di disturbi cronici. I sintomi si manifestano all’improvviso e in maniera molto intensa, tanto da sembrare quasi le patologie tipiche dell’Aconitum. Il paziente  che ha la febbre presenta testa arrossata e calda, la carotide pulsa con evidenza, gli occhi sono luccicanti e le pupille dilatate. Il torace è molto caldo ma, come per l’Arnica, le mani e i piedi sono gelati.

Belladonna (Atropa Belladonna)

 

Il paziente con la febbre ha la carotide che pulsa con evidenza, gli occhi sono luccicanti, lo  sguardo indemoniato, le  pupille dilatate, il torace è molto caldo ma  le mani e i piedi sono gelati.

 

Spesso il tipo Belladonna è afflitto da anche dolori martellanti, pulsanti, che peggiorano attraverso scosse o movimenti.

 

Belladonna (Atropa Belladonna)

 

Mal di testa martellanti che iniziano dalla nuca e si estendono fino all'occhio destro, alla tempia destra o al lato destro della fronte.

 

Sono eccessivamente sensibili alla luce, ai rumori e agli odori.

Belladonna (Atropa Belladonna)

 

 

 

Sono molto sensibili alla luce, ai rumori e agli odori

 

Parimenti all'intensità con cui si manifestano i disturbi fisici, questi tipi omeopatici si comportano similmente a livello psicologico: sono spesso colti da attacchi di collera, quasi deliranti, e soffrono addirittura di tremende allucinazioni che li terrorizzano. Può capitare che si vedano circondati da cani, insetti o fantasmi.

 

Belladonna (Atropa Belladonna)

 

Patiscono terrorizzanti allucinazioni e paranoie

 

Le patologie tipiche del tipo Belladonna si presentano principalmente come disturbi a livello circolatorio con particolare sensibilità ai cambiamenti nella temperatura esterna, al caldo o al freddo estremo.

Uno sbalzo di temperaura, ad esempio mentre si lavano i capelli, può farli ammalare.Belladonna (Atropa Belladonna)

 

Anche le brusche variazioni ormonali durante o dopo le mestruazioni, dopo un parto o dopo un’asportazione dell’utero possono essere causa di una patologia molto grave e violenta.
Il fattore scatenante può essere anche di origine psicologica, ad eseempio una forte delusione d’amore, un’intensa preoccupazione, la rabbia o uno spavento.
In ogni caso il tipo Belladonna è in genere robusto, vitale e pieno di energia. Di ego abbastanza equilibrato, ha un modo di porsi vivace e ama le comodità della vita.
Non si impensieriscono più di tanto per le proprie condizioni di salute e sono spesso gli altri a obbligarli ad andare dal medico.

Belladonna (Atropa Belladonna)

Sono colpiti da dolori soprattutto sul lato destro del corpo

Contrariamente agli attacchi più intensi, che si manifestano inaspettatamente e con violenza, i disturbi cronici di cui sono afflitti i tipi Belladonna degradano molto lentamente col passare degli anni. Segnali premonitori sono i mal di testa, i capogiri e l'alta pressione sanguigna,  sintomi che in qualche modo sono da mettere in relazione con la loro particolare ipereccitabilità.
Con l’avanzare della malattia, i pazienti patiscono una graduale modificazione a livello psicologico diventando sempre più irritabili con frequenti attacchi di collera. Negli ultimi stadi del decorso possono mostrare perfino comportamenti maniacali o essere presi dal delirio.

 

 

Nota importante: le immagini e le descrizioni seguenti non possono assolutamente essere esaustive della complessità degli argomenti riguardanti la medicina omeopatica. I rimedi omeopatici devono essere prescritti da specialisti competenti e, sebbene derivati da prodotti naturali, non possono essere autoprodotti perché la preparazione vera e propria richiede che siano rispettati rigidi e precisi protocolli produttivi. Nell'utilizzo dei rimedi omeopatici si devono seguire rigorosamente le indicazioni fornite da uno specialista, medico o veterinario, soprattutto per quanto concerne diluizioni, reazioni individuali ed eventuali effetti collaterali. Chiunque dovesse rilevare eventuali inesattezze presenti nei seguenti testi è caldamente pregato di comunicarlo all'amministratore del sito.

animali 830x230


Prenota la tua vista omeopatica a:

Salsomaggiore T.
Milano
Verona
Lonato del Garda (BS)

Contatti
ContattiContatti

Omeopatia veterinaria dott.ssa Romanini - Salsomaggiore - ParmaOmeovet si occupa  principalmente di omeopatia veterinaria,  di igiene e salute animale, ma anche di igiene degli alimenti, di agricoltura e zootecnia biologica. Un luogo d'incontro rivolto a tutti, aperto al dialogo, dove instaurare un rapporto confidenziale e di fiducia fra amici degli animali e dell'ambiente.omeovet - omeopatia veterinaria  - Dott.ssa Romanini - Salsomaggiore Terme  - Parma


 

 

Dott.ssa Romanini M. Gabriella
veterinario omeopata

Ricevo previo appuntamento:

  • Salsomaggiore T. 
  • Milano
  • Verona
  • Lonato del Garda (BS)

 

ContattiScrivetemi,  risponderò al più presto alle vostre domande

La mia città

Salsomaggiore Terme - Terme Berzieri
Salsomaggiore Terme

Seguimi su Facebook!