Conium maculatum (Cicuta maggiore)Pianta appartenente alla famiglia delle Ombrellifere sola, di questa famiglia , ad avere fusto liscio maculato.

Biennale, fiorisce in giugno-luglio, diffusa nell’emisfero settentrionale, cresce sui cigli delle strade, nei frutteti, nei terreni aridi e nelle discariche.
Conium maculatum, storicamente associata alla morte di Socrate, fu largamenbte utilizzata da greci e romani, come veleno per omicidi, ma anche come medicamento.

Dopo l’impollinazione della pianta, la cicuta perde forza ed energia e tende ad avvizzire lentamente.  Comportamento tipico anche nel tipo omeopatico Conium, con perdita di entusiasmo ed energia  e inasprimento del carattere col trascorrere degli anni.
Socrate, come noto,  venne condannato a darsi la morte bevendo la cicuta. Platone, suo allievo, ne descrisse la morte fino agli ultimi istanti, lasciandoci così una precisa testimonianza degli effetti di questo veleno.
La morte causata dalla cicuta provoca la graduale insensibilità di piedi e gambe, fino a  trasformarsi in una paralisi totale della parte inferiore del corpo. La paralisi, completamente indolore,  si estende infine alla parte superiore del corpo fino provocare la morte per paralisi delle vie respiratorie.
Questa descrizione si adatta bene al rimedio omeopatico Conium che in effetti risulta molto efficacie per la cura delle paralisi e dei casi di insensibilità che iniziano dalle gambe e si sviluppano verso la parte superiore del corpo.

 Conium maculatum (Cicuta maggiore)

 

Sensazione di paralisi e irrigidimento della muscolatura con difficoltà ad alzarsi

 

Questi fastidi si presentano inizialmente con una diffusa debolezza nei movimenti. I pazienti faticano ad alzarsi e hanno difficoltà nel camminare. La stanchezza si amplifica col tempo, fino sembrare una malattia neurologica.

Un sintomo peculiare del tipo Conium è l’indurimento della pelle, del tessuto connettivo o delle ghiandole. Manifestazioni che  appaiono solitamente dopo un trauma fisico e che possono anche trasformarsi in tumori. Conium è proprio un rimedio di fondo per la cura emeopatica del cancro.

Il cancro può presentarsi dopo un trauma fisico oppure in seguito a una repressione continuata del desiderio sessuale,  dovuto alla morte del proprio partner o anche semplicemente in mancanza di contatto fisico nella coppia.

 

Conium maculatum (Cicuta maggiore)

Repressione del desiderio sessuale ...

 "Conium

 

 ... a causa di una malattia del proprio partner
o per la morte del/della proprio/a compagno/a ...

""Conium

 

... oppure per motivi spirituali o religiosi

 

La repressione dell’impulso sessuale è la principale causa di tutti i disturbi del tipo omeopatico Conium, e ad essa sono spesso attribuibili anche i  disturbi a livello neurologico.  
I pazienti Conium hanno bisogno di solide sicurezze e danno molta importanza al possesso di beni materiali.  La dipendenza da questo aspetto materiale  può degenerare in atteggiamenti di spilorceria oppure  in bisogno esagerato di fare acquisti, nella maggior parte dei casi inutili. Vari disturbi, anche gravi, possono essere scatenati dalla perdita dei propri averi o del proprio partner, inteso in questo caso come "possesso".

""Conium

Materialisti, è importante per loro possedere beni e avere sicurezze concrete ...

""Conium

 

... che possono degenerare in attegiamenti di shopping incontrollato ...

 ""Conium

 

... oppure in vera e propria spilorceria

 

Durante l'andamento della malattia, i pazienti diventano sempre più riservati, si isolano dalla vita sociale, rivelando anche a livello emotivo e mentale gli stessi sintomi, durezza e paralisi, caratteristici dei disturbi fisici; hanno atteggiamenti rigidi, sono spesso di vedute limitate e a volte diventano anche superstiziosi.
La paralisi si manifesta con una generale freddezza a livello emotivo e con segni come confusione e perdita della memoria. Lentamente diventano sempre più apatici e indifferenti e il più delle volte non comprendono nemmeno cosa gli sta accadendo attorno. Alla fine la paralisi si sviluppa a tal punto da prendere il controllo della sfera mentale.

 

Nota importante: le immagini e le descrizioni seguenti non possono assolutamente essere esaustive della complessità degli argomenti riguardanti la medicina omeopatica. I rimedi omeopatici devono essere prescritti da specialisti competenti e, sebbene derivati da prodotti naturali, non possono essere autoprodotti perché la preparazione vera e propria richiede che siano rispettati rigidi e precisi protocolli produttivi. Nell'utilizzo dei rimedi omeopatici si devono seguire rigorosamente le indicazioni fornite da uno specialista, medico o veterinario, soprattutto per quanto concerne diluizioni, reazioni individuali ed eventuali effetti collaterali. Chiunque dovesse rilevare eventuali inesattezze presenti nei seguenti testi è caldamente pregato di comunicarlo all'amministratore del sito.
No result...

animali 830x230

Omeopatia veterinaria dott.ssa Romanini - Salsomaggiore - ParmaOmeovet si occupa  principalmente di omeopatia veterinaria,  di igiene e salute animale, ma anche di igiene degli alimenti, di agricoltura e zootecnia biologica. Un luogo d'incontro rivolto a tutti, aperto al dialogo, dove instaurare un rapporto confidenziale e di fiducia fra amici degli animali e dell'ambiente.omeovet - omeopatia veterinaria  - Dott.ssa Romanini - Salsomaggiore Terme  - Parma


 

 

Dott.ssa Romanini M. Gabriella
veterinario omeopata

Ricevo previo appuntamento:

  • Salsomaggiore T. 
  • Milano
  • Verona
  • Mantova
  • Tortona (AL)

 

ContattiScrivetemi,  risponderò al più presto alle vostre domande

La mia città

Salsomaggiore Terme - Terme Berzieri
Salsomaggiore Terme

Seguimi su Facebook!